NEW YORK FASHION WEEK

Tom Ford: la nuova bond girl metropolitana

La prima parola che viene in mente per definire la collezione di Tom Ford è "futuristica". Lo stilista texano, neopresidente del Cfda, si interroga su come rendere contemporanei capi chic e moderni, disegnando una donna forte e sicura di sé, che guarda al futuro senza timore, fra tonalità dark e accese.

Proprio come le donne sensuali che ritrae nelle sue fotografie, da Betty Catroux a Loulou De La Falaise, ma anche le immagini di Carine Roitfeld, riprese dal suo account Instagram.

Futuristica nelle ispirazioni metallizzate che rimandano alle opere di Jeff Koons (in particolare modo a Balloon Dog), la linea trova i suoi pezzi forti nei capispalla over dai tagli netti, con colletti affilati senza pietà.

I pantaloni, invece, hanno coulisse in vita e accarezzano le gambe, in una sorta di dichiarazione di forza e femminilità.

Il must have è la giacca, che si avvale di un taglio sartoriale pulito, anche nella versione biker, e a volte è abbinata a running short. In pedana una palette di colori vitaminici anche per uno splendido bold look viola, contraddistinto da un corpetto dalla finitura liquida.

Tra gli accessori, i booties hanno la punta anch'essa affilata e spaziano dal black al bianco optical, mentre i sandali allacciati alla caviglia riprendono i colori del look indossato.

Ricco di vip il front row: Amber Valletta, Miley Cyrus, Joan Smalls, Russel Westbrook e Ansel Elgort, celebrity pronte ad applaudire il ritorno a quel tipo di abbigliamento casual di lusso per il quale l’America è diventata famosa in tutto il mondo.

a.c.

NEW YORK WOMEN SS 2020: TOM FORD


stats