nuovi progetti

Ecco Moncler Genius: otto creativi per altrettante linee. In squadra Piccioli

Una task force di otto cervelli creativi per realizzare altrettante collezioni. Ognuno di questi progetti interagirà con gli altri, definendo la nuova dentità del marchio. Questo in sintesi è il progetto Moncler Genius, che sarà presentato a Milano Moda Donna e che prevede collezioni con cadenza mensile.

 

Ma chi sono gli stilisti prescelti? Pierpaolo Piccioli, direttore artistico di Valentino, disegnerà la linea Genius 1; l’inglese Karl Templer, direttore creativo di Interview Magazine, curerà la gamma 1952 (anno di fondazione della griffe), Sandro Mandrino, ex design director di Gucci (menswear) e di Prada, si occuperà dell'abbigliamento più tecnico Grenoble.

 

La stilista irlandese Simone Rocha disegnerà la linea 4; il designer britannico Craig Green, fresco finalista dell'Lvmh Prize, curerà 5, mentre Kei Ninomiya, ex fashion designer di Comme des Garçons e fondatore del brand Noir, disegnerà 6.

 

Toccherà al designer e produttore musicale giapponese Hiroji Fujiwara, che ha lanciato il brand Fragment Design, disegnare la linea 7. Infine, Francesco Ragazzi, fondatore del marchio Palm Angels, che già da tempo fa parte del team di Moncler, svilupperà la collezione 8.

 

Non si tratterebbe, almeno nei piani, di collaborazioni one shot: l'idea del gruppo è quella di mantenerle permanenti.

 

La visione progettuale sarà presentata nel suo insieme nel Moncler Genius Building la sera del 20 febbraio, in apertura della fashion week di Milano. È prevista anche l’apertura di una serie di pop-up in diverse città del mondo.

 

Il Moncler Genius Building non è dunque un nuovo spazio fisico, come il nome avrebbe fatto pensare, ma un progetto che punta a parlare alle diverse audience di Moncler, che rappresentano e costituiscono la molteplicità del brand.

 

L'iniziativa porterà a ridurre il lasso di tempo che intercorre tra la presentazione delle collezioni e l'arrivo nei negozi.

 

Ciascuna troverà spazio singolarmente negli store, a partire da giugno, e da ottobre saranno presenti contemporaneamente nei punti vendita, con l‘idea di offrire un'inedita tipologia di esperienza al consumatore.

 

 

 

stats