obiettivo almeno +10% di ricavi nel 2022

Gcds lancia gli Nft e investe sulla crescita

Prima collezione di Digital Collectibles (Nft) per Gcds: si tratta di 4.888 opere digitali con protagonista Baby Wirdo, simbolo del brand e protettore delle minoranze.

Ogni acquirente riceverà un Baby Wirdo “one-of-a-kind” e sarà l’unico possessore dell’opera. Avrà inoltre accesso a un portale dedicato alla community del marchio, usufruendo di servizi e prodotti unici. Ogni passaggio di proprietà o rivendita verranno tracciati sulla blockchain, al fine di garantire la massima sicurezza.



Il progetto ha un risvolto benefico: parte dei ricavati verrà infatti destinata alle associazioni Offsetra, che combatte l’inquinamento ambientale con la creazione di artwork digitali, e Ilga Europe, che difende i diritti della comunità Lgbtqi.


In occasione di questo lancio Giordano Calza, ceo del brand disegnato dal fratello Giuliano, nell’orbita di Quadrivio Group, ha fornito a MFFashion alcune cifre e anticipazioni sul futuro, sottolineando che l’ambizione per quest’anno è far salire i ricavi double-digit (almeno del 10%), con l’e-commerce, attualmente all’8-10% delle vendite, tra i fattori trainanti, proiettato a raggiungere in tre anni al 20%-25% del turnover - se non di più -, anche grazie a una possibile intesa con Farfetch.

Fra i mercati in ascesa l’Asia e la Turchia, mentre è allo studio il debutto del primo profumo firmato Gcds.

a.b.
stats