omaggio al savoire-faire

Journées Particulières (Lvmh): domani sera vernissage alla Fondation, poi si parte

Il 20, 21 e 22 maggio torna l'appuntamento con le "porte aperte" delle maison europee del Gruppo Lvmh: sono oltre 50 i luoghi che danno vita alle Journées Particulières.

 

Già domani (19 maggio) a Parigi, presso la Fondation Louis Vuitton, è prevista l'anteprima di una mostra su questo progetto. In Italia aderiscono, tra gli altri, Berluti, Emilio Pucci, Fendi e Loro Piana.

 

Chi segue le Journées Particulières avrà già provveduto a creare da marzo, come richiesto, un account per prenotare le visite (al massimo due per persona) sul sito dedicato.

 

Ma esiste la possibilità, in alcuni casi, di recarsi direttamente sul posto e sperare di riuscire a entrare, dati gli accessi limitati. Non sempre l'apertura è spalmata su tre giorni: conviene informarsi su https://www.lvmh.it/lesjourneesparticulieres/.

 

L'esposizione Sharing and Transmitting, con inaugurazione domani sera alla Fondation Louis Vuitton nella capitale francese, dà il via alla manifestazione. Nella struttura progettata da Frank Gehry va in scena un tributo agli artigiani che costituiscono la ricchezza di Lvmh e dei suoi brand, protagonisti di una serie di ritratti, presentati insieme a immagini evocative del loro savoir-faire: il reportage è affidato al fotografo Stéphan Gladieu.

 

Nel nostro Paese l'itinerario all'insegna dell'eccellenza può partire dal Piemonte - e più precisamente da Roccapietra di Varallo (Vercelli) -, dove si trovano gli stabilimenti di Loro Piana, con tutto il loro bagaglio di storia e lavoro di cesello sulla qualità di tessuti e abbigliamento. Per la prima volta i laboratori e i reparti di filatura cardata saranno a disposizione del pubblico.

 

Spostandosi in Veneto, è possibile esplorare la Manifattura di Louis Vuitton a Fiesso d'Artico, focalizzata sulle calzature.

 

In Toscana, l'appuntamento è nella Villa di Granarolo di Emilio Pucci, a Castelfiorentino, dove si snoda un percorso in tre tappe: "Elements", ossia le creazioni iconiche della griffe; “School", con un focus sui lavori degli allievi del Polimoda ispirati al mondo di Emilio Pucci; e "Hands", una full immersion nell'expertise del brand.

 

Passando all'Emilia-Romagna, Berluti organizza tour guidati nella sede di Gaibanella (Ferrara) mentre nel Lazio, a Roma, Fendi prevede un doppio invito, a Palazzo Fendi e a Palazzo della Civiltà Italiana (nella foto, close up nei laboratori di pelletteria del marchio).

 

Eventi in boutique animeranno il monomarca di Bulgari, in via Condotti 10, e il nuovo store di Acqua di Parma in piazza di Spagna (per la cronaca, anche il punto vendita di via Gesù a Milano prende parte all'iniziativa).

 

Questa terza edizione delle Journées sarà particolarmente social: i team di Instagram e Facebook saranno sguinzagliati nelle varie location, in modo da caricare online in tempo reale i momenti salienti della kermesse.

 

stats