paris fashion week

La sinfonia d'autunno di Chanel

In occasione della sfilata di Chanel il Grand Palais si trasforma in un bosco d'autunno, con alberi spogli e foglie secche in passerella. La collezione va di conseguenza, puntando su toni caldi, forme avvolgenti e motivi foliage.

 

Il direttore creativo Karl Lagerfeld porta in pedana 82 modelli, rendendo omaggio alla natura nella stagione che precede l'inverno, il cui fascino non sta nell'esplosione di colori dell'estate o nella freschezza della primavera, ma in un'intensità e dolcezza di sfumature venata di malinconia, che si ritrova negli abiti.

 

I marroni, i rossi intensi, gli ocra, i blu carichi creano sfumature variegate e affascinanti, per modelli che puntano su lunghezze giudiziose e silhouette morbide, chic ma al tempo stesso protettivi - non a caso torna alla ribalta il piumino - e che ricreano nelle stampe le nuance delle foglie appassite. Bagliori bronzei illuminano i tailleur bouclé e si ritrovano negli stivali cuissard, cui si alternano scarpe basse e stringate.

 

Tra gli accessori, oltre alle borse che vanno dai secchielli alla tracolla ripiegabile, spiccano i guanti realizzati da Causse Gantier (laboratorio che fa parte della galassia Chanel): da giorno ma anche da sera, con o senza dita, spesso colorati, da abbinare a vestiti lunghi, semplici e rigorosamente neri.

 

Immancabile tra le modelle Kaia Gerber, nuova musa di Kaiser Karl e protagonista della campagna appena lanciata sulle borse Chanel, in cui posa sdraiata sul divano originale di Madame Coco.

 

stats