paris fashion week

Le power women di Anthony Vaccarello per Saint Laurent

Spalle imbottite dalle reminiscenze Eighties, silhouette corte, anzi cortissime, il total black come scelta di carattere. Per la sua quarta prova come direttore creativo di Saint Laurent, Anthony Vaccarello spinge l'acceleratore e con pennellate sicure tratteggia un'intrigante femme fatale 4.0.  

 

Microshort che lasciano scoperte le gambe. Camicette vedo-non-vedo. Cappelli a larghe falde. Scollature profonde. Paillette. Ancle boot e sexy collant. Sguardo sulfureo, niente leziosismi, una femminilità audace.

 

Vaccarello, 36 anni, scelto dal ceo Francesca Bellettini per sostituire Hedi Slimane, non delude: scopre gli archivi del grande maestro Yves e li rilegge caricandoli di dinamismo, linee smart e grinta rock, da sempre nelle sue corde.

 

In un monumentale show co-ed, con la Tour Eiffel che fa da sfondo, lo stilista belga di origini siciliane si muove tra pelle e velluto, senza bisogno di uscire dai confini del nero.

 

Solo alla fine irrompe il colore, con minidress dalle fantasie floreali movimentati da drappeggi e scollature spericolate, che non lasciano spazio all'immaginazione.

 

stats