paris fashion week

Celine: il romanticismo borghese elevato a lusso

Hedi Slimane, che nel 2018 ha preso in mano le redini dello stile dello storico marchio francese Celine, controllato dal gruppo Lvmh, porta in pedana una collezione sorprendente, celebrando la storia sociale di un’epoca benestante, gli anni Settanta. 

Sfila il ritratto di una borghesia rock, che inventandosi un conflitto generazionale produceva un nuovo orizzonte culturale, dove rivendicare le proprie aspirazioni carnali pur non essendo assenti le remore dei ruoli sessuali, desunti da una società cattolica e bigotta.

Sulle note di Get out of my head della cantautrice Sofia Bolt mentre il logo gigante di Madame Celine ruotava sul fondo della passerella, catturando lo sguardo dei numerosi ospiti presenti - è iniziato questo viaggio emozionale.

Le pulsioni, le inquietudini e le frustazioni di quel tempo riaffiorano come ricordi, trasferendosi nella collezione Celine 06, che reca una dedica «A ma mère», a mia madreMai successo prima che si leggesse una dedica in una collezione di Slimane. 

Una madre che 
sin da adolescente mostrava un grande senso dello stile, tanto da partire dall’Italia e trasferirsi a Parigi per rincorrere i suoi sogni e lavorare come modista in un atelier. Una donna che confezionava giacche su misura dalla silhouette slim al proprio figlio, in quanto tutto ciò che trovava nei negozi non si adattava alla sua fisicità longilinea.

Focus sul velluto, nella collezione presentata a Parigi, e sulle nuove proporzioni, per un guardaroba unisex, compresi gli accessori, dove l’aspetto maschile può essere declinato al femminile e viceversa: in primo piano shearling rovesciati con pelo folto, trench, giubbotti di pelle, giacche di velluto liscio con orli in gros grain, pantaloni in velluto a coste e cappe con il cappuccio

Non si può che applaudire il talento di Slimane nel creare un romanticismo elevato a lusso, partendo dai tre pezzi con camicia in seta chiusa con uno jabot per lui, fino alle gonne midi, agli chemisier con gonna a pieghe in lurex o con stampe animalier e ai tailleur pantaloni per lei.

Nel finale appaiono bomber in velluto ricamato per i ragazzi e due abiti da sera lunghi di esaltante bellezzauno nero con i polsi alti ricamati oro e l’altro interamente in pizzo dorato, per dichiarare che anche una linea di Haute Couture sarà pronta prossimamente, uniformandosi alla nuova avventura intrapresa lo scorso dicembre con la linea di Haute Parfumerie, composta da 11 fragranze.

La moda che propone Celine è lo specchio del nostro tempo e la rivisitazione degli anni Settanta nasconde il rimpianto di una rivoluzione che non si è ancora compiuta, segnando il fallimento della nostra società. 

a.c.

PARIS WOMEN FW 20-21: CELINE



 

stats