paris fashion week

Givenchy strizza l'occhio agli anni Ottanta

Imaxtree

Al Jardin Des Plantes, il giardino botanico di Parigi, Clare Waight Keller ha presentato la nuova collezione Winter Eden di Givenchy. In pedana un progetto di guardaroba che conferma la capacità del brand di esprimere l’eccellenza produttiva in chiave contemporary, puntando su dettagli come le spalle esagerate e il nuovo orlo midaxi, più lungo di una midi ma appena sopra la caviglia. I tempi stilistici dividono la pacatezza delle proposte da giorno dallo sfarzo decorativo della sera.


Tornano quindi gli anni Ottanta nella costruzione delle spalle, grandi protagoniste nei cappotti, nelle giacche da giorno in tweed o nei corti boleri che accompagnano gli abiti sartoriali, abbelliti da ricami in cristalli.


Una collezione all'insegna della grande rinascita dello chic e del glamour, già ampiamente celebrati nell’ultima collezione Haute Couture, non senza cercare di abbattere le barriere tra le aristocratiche clienti e una dimensione più cosmopolita e social oriented.


Uno dei capi più amati da Meghan Markle, la duchessa del Sussex per la quale Clare Waight Keller ha disegnato il vestito nuziale, è l’abito da giorno con plissettatura in stile giapponese, costruito in modo creativo su un tessuto stampato floreale, che si ritrova anche per l'autunno-inverno 2019/2020.


Tra gli accessori, sono da indossare con calze nere il modello di mocassino con i tacchi alti o i sandali “nudi”, da portare sia di giorno che di sera.

a.c. 

PARIS WOMEN FW 19-20: GIVENCHY



stats