PARIS FASHION WEEK

Hermès: amazzoni in libertà

Nadège Vanhee-Cybulski, direttrice creativa di Hermès, ribalta a suo piacimento il mondo equestre, dandone con la collezione autunno-inverno 2022/2023 una versione neo-romantica, molto parisienne e oltremodo sexy.

In pedana amazzoni che gestiscono a proprio piacimento il tempo, scegliendo i codici della leggerezza per vestirsi e presagendo le proprie azioni di libertà dopo un lungo periodo di chiusura.

Una libertà auspicata, che si trasforma short in pelle o lana, gonne a pieghe plissé fatte come si usa in casa Hermès, con strisce di pelle unite ad altre in voile di seta.

La perfetta sartorialità diventa quasi magia nei cappotti, negli shearling e nei loden a forma di poncho, così come nelle bluse in seta, dalla modellistica quasi minimale, che attorno alla scollatura hanno piccole ruche e ricordano le camicie degli ufficiali a cavallo.

Una donna libera, quella immaginata dalla direttrice creativa, che non uscire alla scoperta di meraviglie e segreti indossando Collier de Chien, letteralmente collari per cani, che qui diventano dettagli di estrema raffinatezza nello stringere ed evidenziare la vita.

Gli stivali sono l'unico accessorio che le modelle portano ai piedi e si sovrappongono agli scaldamuscoli in cashmere.

Un tesoro di collezione, tutta da scoprire, dedicata a una donna che svela il corpo mentre lo veste, per non frenare un senso di levità che è simbolo della raggiunta indipendenza.

a.c.

PARIS WOMEN FW 22-23: HERMES


stats