paris fashion week

Loewe: il gioco dei contrasti di Jonathan Anderson

Il direttore creativo di Loewe, Jonathan Anderson, ha lavorato per la collezione maschile autunno- inverno 2020/2021 sui concetti di movimento, tensione ed energica autoaffermazione.

I modelli si muovono su una passerella stile imbarcadero veneziano sotto il sole che trafigge le vetrate dell’Auditorium Unesco, creato dalle menti fervide di tre architetti di nazionalità diversa, il francese Bernard Zehrfuss, l'ungherese Marcel Breuer e l'italiano Pier Luigi Nervi.

Una scelta voluta dallo stesso Anderson per sottolineare silhouette ridotte e assoggettate a contrasti, dove predominano l'alternarsi di opacità e lucentezza e i motivi cinetici dei ricami.

Si formano coppie contrastanti di curve e perpendicolarità, motivi cinetici ed essenzialità, satin e lana double face, cristalli e maglia, doppiopetto e abito da ballo.

Il blazer diventa un soprabito, i pantaloncini militari somigliano a una gonna, le maniche sono allungate, un mantello si trasforma in un cappotto.

I sandali e i cappelli in feltro rimandano all'infanzia: rappresentano uno strumento di connessione tra il gioco e il mondo quotidiano, nel segno di un ottimismo che, come dice Anderson, «viene spinto fino al suo lato più oscuro».

a.c.

PARIS MEN FW 20-21: LOEWE



stats