PARIS FASHION WEEK

Louis Vuitton porta in passerella la Rebelle Epoque

Un' atmosfera da Belle Epoque, anzi da Rebelle Epoque. Come una diva d'altri tempi, la nuova donna firmata Louis Vuitton interpreta un'eleganza delicata, densa di forte sensualità. La vita si alza e le gonne si allargano, su vestiti che ricordano la femminilità dell'attrice e cantante Mistinguett, vissuta a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento.

Il motivo ritrattista, come nei dipinti di Corcos, De Nittis e Boldini, fa da filo conduttore della collezione. Un'atmosfera parisienne avvolge raffinati vestiti in tonalità forti o con motivi a zig zag, che riprendono gli arredi del primo Novecento, indossati con accessori coordinati e una cintura a fascia a cingere la vita.

Appuntato sopra i capi, il fiore dell’iris richiama la palette cromatica della collezione e completa i look raffinati. I petali in posizione verticale, quelli girati verso il basso, i boccioli stelo per stelo diventano simbolo di una femminilità coraggiosa e saggia, che guarda al futuro reinterpretando lo stile di un guardaroba senza tempo, sulle note melodiche di un paesaggio vellutato.

L'elogio alla femminilità si traduce in uno stile intriso di moderno romanticismo, combinando colori pastello e vestiti dalle forme over, che giocano fra maniche a corolla e ampi movimenti di tessuto.

Le iconiche borse, dal bauletto alla boîte, fino alla petite malle e alla video tape clutch, ritornano ancora una volta ad accompagnare il look firmato Louis Vuitton: la borsa, simbolo di eleganza senza tempo, è l'accessorio che meglio interpreta l'allure del brand disegnato da Nicolas Ghesquière.

Un richiamo alla femminilità variegata e multisfaccettata si ritrova nelle calzature. Semplici nelle linee e nella forma, i boot e i mocassini dalla foggia solida calzano leggeri i piedi di una donna dalla spiccata eleganza.

a.c.

PARIS WOMEN SS 2020: LOUIS VUITTON



stats