PARIS FASHION WEEK

Miu Miu: la vera creatività è in una nuova semplicità

Le silhouette di Miu Miu si elevano a campioni di una ritrovata eleganza femminile, incentrata sulla semplice libertà creativa, volta a produrre una moda semplice e diretta: tutto ciò è reso possibile grazie all'eccellenza di tagli e dei materiali e all'attenta lavorazione dei capi.

«A me interessa la moda», dice Miuccia Prada introducendo i temi della sua collezione primavera estate 2020 e aggiunge: «Ho voluto che anche nei vestiti le forme severe e semplici fossero decorate in maniera molto naïf, come quando si effettuano i decori avendo pochi mezzi».

Questo pensiero ha dato vita all'ambientazione ideata dallo studio AMO, che ha rivestito con pannelli di legno Osb il pavimento e le colonne della Salle Hypostyle del Palais d'Iena, disegnata dall’architetto Auguste Perret, inserendovi in posizione decentrata una installazione dalla monumentalità sbilanciata.

L'elemento di modernità della collezione sta nella rivalutazione della semplicità di un guardaroba che si proietta in una nuova dimensione attraverso lavorazioni a dir poco strabilianti: in pedana sfilano i cappotti smanicati in pelle e vinile decorati con maxi fiori a mano, le giacche senza maniche in Principe di Galles, quelle boxy che si chiudono con bottoni sul monopetto, i cardigan cortissimi fatti per evidenziare le spalle e il busto, le gonne a pieghe con le bretelle e bottoni evidenti o quelle che con il guizzo improvviso di una ruche rivelano il ginocchio.

A completare gli outfit borse rigide come dei panieri con manici altrettanto rigidi o morbide come un guanto, rette da manici a nodo. Solitamente abbinate en pendant con i look, passano dal bianco al verde, fino all’oro, e sono presenti anche nella versione a rete per la sera.

Le calzature sono classici stivali stringati che si stringono intorno alla gamba fino al ginocchio, sandali in pelle metallizzata e ballerine in pelle intrecciata.


a.c.

PARIS WOMEN SS 2020: MIU MIU


stats