paris fashion week

Miu Miu sfila ad alta quota

Uno spettacolo unico - che solo a poco tempo fa poteva essere immaginato - è quello raccontato da Miuccia Prada assieme a M/M (Paris) e dal direttore della fotografia Benjamin Kracun, per presentare attraverso un video la collezione Miu Miu FW 2021-2022.

Un viaggio attraverso le montagne e il paesaggio di Cortina d’Ampezzo, nel cuore delle Dolomiti, dove coraggiose donne si avventurano su una passerella di legno in mezzo alla neve, fino a riunirsi attorno a un falò sinonimo di sorellanza.

Come un catwalk in mezzo alle distese innevate può apparire irragionevole o per lo meno insolito, allo stesso modo i capi rappresentano una sfida alla percezione e al contesto. I look mescolano propositi diversi per creare personaggi distinti tra loro, dove interno ed esterno, protezione e seduzione esprimono intenzioni molteplici, come le diverse identità presenti in ogni donna.

Il linguaggio sportivo si fonde con la moda, concependo un guardaroba perfetto per la montagna: si va dalla pelliccia finta teddy-bear ad abiti in maglia dall’aspetto handmade, che si alternano a tute da sci in raso rosa e vestiti in pizzo.

Tutto è permeato da uno spirito funzionale, come nei berretti da sci o nelle maschere in maglia che incorniciano i volti, facendo pensare al calore e alla sicurezza e abbellendo quelli che sono strumenti di protezione in un territorio pieno di rischi.

Montoni e pantaloni cargo si abbinano a piumini dalle losanghe multicolor o con maxi stelle, non senza un tocco di femminilità data dagli stivali di pelliccia Inuit o dai guanti da sci con il logo Miu Miu.

Un altro spontaneo pensiero di Miuccia Prada, capofila di una nuova corrente di tendenza, che trasforma con graffiante coraggio la cultura del nostro tempo.

a.c.
stats