PARIS FASHION WEEK

Off-White: il tornado Virgil Abloh di nuovo in pedana

È di nuovo in forma e operativo Virgil Abloh, uscito a raccogliere gli applausi al termine della sfilata di Off-White, che il creativo ha voluto battezzare Tornado Warning.

Un nome, un programma: lo stilista, direttore creativo anche del menswear Louis Vuitton, ha portato in passerella tutta la sua energia irriverente, divertendosi a intrecciare codici di diversa estrazione e a fare piazza pulita di percorsi stilistici precostituiti.

Il risultato è un casual sartoriale, che parte dal tailoring ma lo snatura con accorgimenti inaspettati: fenditure, lacerazioni e cut-out su cappotti e abiti dalle tinte cangianti, coulisse parallele che solcano verticalmente camicie e sfociano in nastri ondeggianti, maglie traforate e con oblò e in bella vista stampe cartoon con un segnale antiscivolo e logo Off-White a caratteri cubitali.

Un mix energetico, anche dal punto di vista cromatico, che mette insieme trench all’ Humphrey Bogart, mise da rapper, completi gessati da gangster con giacche lunghe sotto i fianchi, morbide camicie di seta, poncho in lana, pantaloni e giubbotti in pelle e jeans baggy con enormi tasche, abbinate a tante scarpe classiche ma anche alle immancabili sneaker, in primis le attesissime Off-White x Air Jordan V.
a.t.

PARIS MEN FW 20-21: OFF-WHITE




a.t.
stats