PARIS FASHION WEEK

Saint Laurent: la rivoluzione femminile di Vaccarello

Il sapore del viaggio, per un look dall'allure cosmopolita ispirato al passato. Il nuovo guardaroba Saint Laurent gioca con scollature profonde, ricami scintillanti e stampe paisley dorate, per look dai volumi morbidi abbinati ad accessori come turbanti, pendenti etnici e orecchini berberi.

Una femminilità che riporta la mente agli anni ’70 della Russian Collection e alla figura di Loulou de La Falaise, la musa di Yves Saint Laurent, dove i pantaloni a vita bassa si abbinano a capispalla come blazer corti in vita. Un look che si colora di uno spettacolo di luci, dovute alla scelta di tessuti dorati e preziosi, per un classico senza tempo.

In passerella dominano fluidità e una grande vestibilità. Vero must della collezione quel mondo in giacca e pantaloni che segue con linee sinuose le curve femminili senza evidenziarne i contorni, accompagnato da accessori come sandali gioiello o cuissard in pelle al ginocchio.

L’esercizio di stile di Anthony Vaccarello traspone i print della maison su preziosi abiti da sera. Il tutto all'insegna di un effetto di nudo e vestito, che esalta l’indiscussa femminilità della donna Saint Laurent: una donna come Naomi Campbell, che ha chiuso lo show.

I vip non sono mancati nemmeno in front row: da Salma Hayek a Charlotte Casiraghi, Kate Moss, Cindy Crawford, Eva Herzigova, Catherine Deneuve e Amber Valletta, fino a Zoe Kravitz, Charlotte Gainsbourg, Ezra Miller e Andie MacDowell.

a.c.

PARIS WOMEN SS 2020: SAINT LAURENT



stats