paris fashion week

Tatras: come una sinfonia nostalgica

Masanaka Sakao, direttore creativo di Tatras, ha presentato la nuova collezione FW 20/21 a Parigi, con uno show dall’atmosfera vintage ma dal fascino contemporaneo.

Una collezione che viaggia nel tempo tra esperienza e sperimentazione, nostalgia e speranza, perché tutto sommato il vintage non è altro che una forma di innovazione, che riesce ad aggiungere valore al bene recuperato del passato, invecchiando in un prodotto volutamente moderno.

Come il profumo di una madeleine, che evoca ricordi dell’infanzia e dell’innocenza, sfila la donna Tatras in un incredibile mix di materiali: i bottoni in denim abbinati si appoggiano su una giacca impreziosita da cerniere dorate, le bandane diventano stampe applicate sulle giacche versatili. 

L’anima futuristica e raffinata di Tatras trova la sua piena realizzazione in pezzi sovradimensionati e deliberatamente sproporzionati, armature perfette per la stagione fredda, che non è mai stata così luminosa.

Coerente la palette colori: da quelli morbidi, come il blu oceano e il bianco, a quelli intensi di argento e oro.

Anche gli accessori contribuiscono a creare un mood sport-chic, in equilibrio tra estetica e funzionalità, per vivere al meglio il ritmo della metropoli. 

a.c.

stats