haute couture

Il viaggio introspettivo di Giambattista Valli tra le magie dell'Andalusia

Giambattista Valli, designer italiano residente a Parigi da due decadi, ci invita a un viaggio introspettivo nella città di Siviglia, città bellissima, eterna fonte di ispirazione per poeti, pittori, compositori e naturalmente, sarti e couturier. E lo fa aprendo le porte de La casa de Pilatos, dove lo stile iberico si mescola a echi rinascimentali e mudèjar andaluse, in modo che la sua grazia sia legata alla collezione Haute Couture primavera 2021 della maison.

L’importanza delle linee e dei decori dei ricami diventano semplici quadri che prendono vita nelle mannequin che si susseguono in una danza armonica tra loro o in un pas de deux reso leggiadro e sinuoso di un danseur, che vuole rappresentare un messaggero divino che dall’Olimpo scende sulla terra per infondere letizia e spiritualità.

PARIS HAUTE COUTURE SS 2021: GIAMBATTISTA VALLI


L’importanza del gesto e del portamento aiuta a percepire il gioco dei contrasti: dal forte al delicato, dal semplice all’ostentato, dal minimalista all’iperbolico, dall’oscuro al luminoso.

Un’immersione creativa dove ampie gonne di tulle e maniche importanti sono accompagnate a fiocchi e piume in una danza emozionante dei ricordi e dei sentimenti che rappresenta la vera ricchezza culturale di noi stessi, come conservazione delle nostre identità.

a.c.
stats