PARIS HAUTE COUTURE

Schiaparelli: l’universo infantile della poetessa della moda

Scenario di meraviglie da Schiaparelli: quello della maison, riportata in auge da Diego Della Valle, diventa un viaggio nelle visioni cosmiche e floreali dell’universo infantile della poetessa-couturière.

Fiori e stelle, proprio come quelli disegnati dallo zio Giovanni, astronomo e storico della scienza, che aveva battezzato Orsa Maggiore i nei sulla guancia dell'adorata nipote.

«Avere il viso coperto di fiori, come in un giardino paradisiaco, sarebbe meraviglioso», scrive Elsa Schiaparelli nella sua autobiografia Shocking Life. Un viso, il suo, che Leonor Fini immaginerà per il flacone del profumo Shocking, mentre l'Orsa Maggiore della spilla creata da Jean Schlumberger sarà il personale talismano di Elsa.

L’astronomia, il cuore, il lucchetto e l’aragosta, insieme ai fiori dei giochi di bambina nei giardini di Palazzo Corsini a Firenze, hanno accompagnato il lavoro di Schiap, come veniva chiamata.

«Ho lavorato sul big-bang dei ricordi d’infanzia guardando le foto di Elsa nel suo appartamento parigino negli anni Trenta, fra gli oggetti onirici e i taccuini intrisi di stelle, luna e sole», racconta Bertrand Guyon, che ha fatto sfilare 45 modelli giovani e leggeri, proprio come un caleidoscopio di comete volubili e fioriture inattese.

Riempiono gli occhi i tailleur scolpiti e le silhouette sagomate, impreziositi da boccioli di porcellana, spirali di garze pastello, fiori e vischio in oro e madreperla che sembrano uscire da una stanza delle meraviglie, con maioliche di Meissen, Sèvres e Wedgwood.

Bellissimi gli abiti neri ricamati da zodiaci e comete di una notte d'estate, satelliti di un eden marziano.  O ancora, i dress e mini dress che su stampe grafiche diffondono ramificazioni su sete vichy, taffetas e preziosi crêpe.

La sera è scintillante, con abiti e cappe dalle piume incandescenti, brillanti sentieri di paillettes che attraversano roseti e psichedelici ricami indiani Settecento.

Ricchezza anche negli accessori, come le clutch e borse da sera con il lucchetto ricoperto di strass della linea Secret, che illuminano gli abiti come meteore di un fuoco d’artificio.

In questo risiede la favola dell’alta sartoria, dove il pregio è ricordare che la fantasia non è mai troppa e la sua gestione è un’arte.

a.c.

PARIS HAUTE COUTURE SS 2019: SCHIAPARELLI


 

 

stats