Peta Menswear Awards 2018

Burberry, Hugo Boss, Asos e Napapijri tra i marchi più animal friendly

Burberry, Hugo Boss, Asos e Napapijri sono alcuni dei brand che quest'anno si sono dati da fare, nel campo del menswear, in fatto di moda responsabile.

Il marchio inglese disegnato da Riccardo Tisci (nella foto) ha infatti recentemente annunciato l'eliminazione delle pellicce e dell'angora dalle sue collezioni, mentre la piattaforma Asos ha introdotto un divieto per quanto riguarda mohair, seta, piume e cashmere.

Tra le best practice Peta ha celebrato anche Hugo Boss con l'award per le migliori calzature vegane per la sua linea di scarpe sportive in pelle di foglie di ananas Piñatex, oltre a Ecopel, che si è aggiudicato il Premio innovazione per la sua nuova pelliccia ecologica, fatta di bottiglie di plastica riciclata.

«I vincitori di quest'anno hanno nuovamente dimostrato che la moda vegan da uomo ha un futuro, vista la continua crescita della domanda per i materiali innovativi cruelty free - commenta il direttore di Peta, Elisa Allen -. Gli stilisti all'avanguardia sperimentano con nuovi tessuti sostenibili, offrendo una vasta gamma di abbigliamento per l'uomo che desidera un bell'aspetto ma anche sentirsi bene riguardo alle proprie scelte in fatto di moda».

Tra gli altri marchi spiccano Napapijri per il suo impegno nella creazione dell'abbigliamento da esterno senza piume, HeartCure per la gamma di felpe, magliette e canotte con slogan come "Proteggiamo gli oceani" e "Vegan per la vita", Will's Vegan Shoes per le scarpe, borse e cincture ecologiche, King & Allen per gli abiti senza lana, realizzati in bambù, lino, cotone e velluto, e Fjordson per l'offerta di orologi senza pelle.

Intanto la lista dei marchi no-fur continua ad allungarsi, con numerosi protagonisti del lusso che hanno annunciato recentemente un impegno in chiave animal friendly: Bruno Pavlovsky ha promesso «niente più pelli di squalo, coccodrillo, serpente e altri rettili nelle creazioni di Chanel» e Jean Paul Gaultier, dopo essere stato pro pelliccia per tutta la carriera, ha cambiato idea in direzione animalista.

Prima di loro ad abbracciare la causa sono stati - tra gli altri - Gucci, Versace, Donna Karan, Michael Kors e Giorgio Armani.

a.t.
stats