Pitti uomo 97

Otherwise Formal: un percorso immersivo della nuova estetica maschile

Otherwise Formal è il progetto che Pitti Immagine dedica al nuovo formale: una sfilata-evento curata dalla rivista di moda e cultura contemporanea Dust Magazine e dall'ente fiorentino, che ha acceso i riflettori su una delle evoluzioni più interessanti del guardaroba maschile delle ultime stagioni per valorizzare il nuovo formale, un’entità in crescita nella geografia del menswear internazionale.

«Pitti Uomo - spiega Antonio Cristaudo, direttore commerciale e sviluppo di Pitti Immagine - ha dato impulso a questa evoluzione sin dai suoi esordi, offrendo di edizione in edizione la ribalta a un numero sempre maggiore di aziende italiane e internazionali che contribuiscono a superare i confini della classicità sartoriale».

Così sul Piazzale della Ghiaia hanno sfilato le proposte firmate, tra gli altri, da Altea, Alto Milano Camo, Delirious Eyewear, Doucal’s, Drumohr, Faliero Sarti, Lardini, Officine Creative, Pierre-Louis Mascia, Scaglione, Superduper Hats, Ten C, Tombolini e Xacus.

25 i look che hanno interpretato l’estetica maschile del nuovo formale contemporaneo, su cui Pitti Uomo ha fatto bene a scommettere, perché offre una visibilità qualitativa a chi altrimenti non andrebbe in pedana con un proprio show.

a.c.

stats