pitti uomo

Alessandro Michele apre le porte del Gucci Museo a Tom Ford

Non capita spesso di vedere uno stilista che si impegna nel sostenere il lavoro di un collega in attività, che quindi potrebbe essere visto come un antagonista. Ma Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, va oltre le rivalità da passerella, scegliendo di dedicare due nuove sale all'interno Museo fiorentino della maison all'ex creative director, Tom Ford.

 

Michele, selezionato personalmente da Tom Ford per lavorare con lui nella sede londinese di Gucci nel 2002, non ha mai fatto segreto della sua ammirazione per il suo mentore.

 

Le nuove sale sono state svelate in occasione della presentazione della nuova pubblicazione fotografica, 'Epiphany', di Ari Marcopoulos, in occasione di Pitti Uomo.

 

Le due sale dedicate a Tom Ford presso il Gucci Museo di piazza della Signoria ospitano rispettivamente le collezioni ready-to-wear donna e uomo, e gli accessori.

 

Secondo Michele, l'intento di questi spazi è quello di ricordare il modo in cui Ford ha incoraggiato l'espressione individuale attraverso lo sviluppo di una nuova estetica Gucci, sensuale e originale.

 

La sala che ospita i capi ready-to-wear è tinta di rosso ciliegia, dai pavimenti fino al soffitto. Stesso colore per la moquette e i manichini, disposti a gruppi, dai volti borchiati e impreziositi da orchidee.

 

Viene messa in scena una sensualità quasi opprimente, dove ogni look in mostra è stato personalmente curato da Michele per rappresentare l’estetica di Ford per il marchio della doppia G dagli anni '90 fino ai primi 2000.

 

Nella sala dedicata agli accessori la palette cromatica spazia dal rosso al rosa. Il matelassé malva ricopre le pareti, abbinandosi al colore del soffitto, mentre la moquette conserva il rosso ciliegia. Gli oggetti esposti sono presentati all'interno di vetrine, come antichi reperti di valore storico.

 

La sensazione è rinforzata dalla selezione degli accessori, che va oltre i pezzi familiari e noti, come borse e scarpe, abbracciando prodotti dell'era Ford diventati ormai iconici: vedi il GG G-string, le manette e il collare per cane di Gucci.

 

stats