primavera-estate 2022

Il moderno Dior secondo Kim Jones

Una ricalibrazione di pezzi e codici dell’immenso archivio di Monsieur Dior diventa il lessico e il vocabolario della nuova collezione di abbigliamento maschile Dior per la primavera-estate 2022 disegnata da Kim Jones, in cui viene ridefinita un'identità maschile che risale al 1947.

I motivi leopardati mostrati in quella prima collezione diventano tessuti per bomber dal taglio sartoriale o lavorati in maglia, per esprimere un passato che diventa vivo nello spirito del presente.

Le disegnature floreali, che fanno riferimento all’amore di Monsieur Dior per i giardini e la natura, sono incorporate in pezzi che parlano intrinsecamente dell'uomo contemporaneo, il moderno Dior.

Un legame vivo che fa rivivere un passato storico, raffinandosi e rielaborandosi in ibridi di sartoria e abbigliamento sportivo, tra casual e formale.

C’è uno stato d’animo di trasformazione e cambiamento da quando Kim Jones lavora alla guida della linea Dior Men, concretizzandola in una semplice, ma molto sofisticata, arte sartoriale: i bomber in shearling si rovesciano per rivelare colori contrastanti e le uniformi maschili sono declinate in un linguaggio couture lasciando spazio a forme rilassate, per una commistione tra utilità e lusso.

Tra i materiali, estremamente tattili e sensuali, spicca il ricamo Kumo, che in giapponese significa “nuvola”, in grado di rivelare una versione macro del motivo Dior Oblique.

La tavolozza dei colori è attenuata dai contrasti tra grigio e rosa Dior. I toni della terra rievocano il terreno intorno all’amata casa di campagna di Monsieur Dior, per trascolorare nel beige arenaria che rimanda all'architettura dell’ottavo arrondissement di Parigi, dove la maison è nata e vive ancora oggi.

Su tutto regna la sensazione preziosa del fatto mano, anche negli accessori: dall'emblematica borsa Dior Saddle, indossata a tracolla, alle borse must have della linea Dior Lingot in varie misure, che rievocano i modelli da viaggio degli archivi della griffe, fino ad arrivare nelle calzature ai pellami pregiati dei morbidi mocassini o alle nuove sneaker B30.

Un’ode all’arte della moda che si traduce in un guardaroba lussuoso, ridefinendo una ricerca di eleganza maschile forse talvolta dimenticata per il sopravvento della semplificazione del casual.

a.c.

stats