il format è ancora "digital first"

London Fashion Week: emergenti in primo piano

Svelato oggi il calendario provvisorio della prossima London Fashion Week, in programma dal 12 al 14 giugno ancora con un format al 99% digitale.

A precedere la manifestazione, il 10 giugno, sarà l'Institute of Positive Fashion Forum, un evento online articolato in una serie di talk e tavole rotonde cui prenderanno parte speaker come Marco Gobbetti, ceo di Burberry, Emmanuel Gintzburger, ceo di Alexander McQueen, Nicolaj Reffstrup, ceo di Ganni, Virgil Abloh e il fondatore di Parley for the Oceans, Cyrill Gutsch.

Tra i protagonisti della prima giornata, sabato 12 giugno, Bethany Williams (stilista 30enne, che ha fondato il proprio brand quattro anni fa), Staxx, Olubiyi Thomas, Lyph, Liam Hodges e Qasimi, il marchio fondato da Khalid bin Sultan Al Qasimi, prematuramente scomparso, ora nelle mani della sorella Sheikha Hoor Al Qasimi.

Domenica 13 giugno sono di corvée tra gli altri Preen by Thornton Bregazzi e Dilara Findikoglu, designer nata a Instabul da una famiglia tradizionale ma condizionata da un anticonformismo tipicamente britannico.

Battute finali lunedì 14 giugno con Pronounce, Av Vattev, Ahluwalia, Per Götteson, Robyn Lynch, Jordanluca e Nicholas Daley.

La tre giorni è costellata dagli appuntamenti con il DiscoveryLab, che insieme a Tony & Guy va a caccia di ulteriori nomi  da scoprire, vedi Maxime, Chloe Baines, Shek Leung e Djokic.

Nella foto, un modello di Bethany Williams

A cura della redazione
stats