il tour per la Rentrée comincia nella big apple

Prada torna a scommettere su Linea Rossa

Dopo aver fatto la prima rentrée alla scorsa sfilata della griffe di febbraio a Milano, la label sportiva Linea Rossa di Prada, grande hit tra gli anni Novanta e gli inizi del 2000, torna di prepotenza sotto i riflettori con una serie di eventi in giro per il mondo, a partire dalla fashion week di New York. Una scommessa importante per il gruppo, per agganciare il pubblico dei Millennial, complici i prezzi più abbordabili dei capi e l'investimento sul digital.

 

L'8 settembre, a New York, Linea Rossa in versione 2018 sarà presentata nell'epicentre store di Broadway con una live performance di Kali Uchis e dj set di Josh McLellan e Soo Joo, per proseguire, il 12 settembre con Hong Kong nel negozio di Prada Canton Road, il 13 a Shanghai presso Prada Rong Zhai e il 14 a Tokyo nell'Epicentro di Aoyama.

 

A Shanghai, all'interno della villa, ci sarà anche un pop up store che venderà la collezione, aperto al pubblico dal 15 al 29 settembre.

 

Lanciata nel 1997, la label ha raggiunto il successo legandosi alle avventure degli equipaggi di Luna Rossa all'America's Cup. Un'alchimia vincente che potrebbe ripetersi, visto che Prada torna a investire sulla prossima edizione del contest.

 

Nei negozi già da questo autunno, la collezione resta fedele ai contenuti tecnici e dinamici degli inizi, spostando più in alto l'asticella della ricerca, che si esprime soprattutto nei materiali.

 

Si spazia da tessuti nanotecnologici ad alta conduttività alle imbottiture composte di grafene e polietere riciclato, dalla microfibra idrorepellente Gore-Tex Pro alle imbottiture in Primaloft, solo per citare alcuni esempi.

 

Torna sui capi l'emblema della collezione, la sottile linea rossa sul collo e sul petto, in lattice, applicata all'interno di una finestrella ritagliata nel tessuto e termo-sigillata, che identifica capi unisex dalla linea pulita, essenziale e aerodinamica.

 

Per il rilancio della label Prada ha presentato una campagna digitale con una serie di video sotto la direzione creativa di Michael Rock/2x4 New York, la regia di Arisu Kashiwagi e lo styling di Lotta Volkova.

c.me.
stats