sfilate

La New York Fashion Week Men's gioca la carta Tom Ford

Svelato il mistero. I vertici del Cfda hanno reso noto il «nome di spicco», finora top secret, presente alla rassegna newyorchese del menswear, che quest'anno è slittata a febbraio, collegandosi ai défilé della donna. Si tratta di Tom Ford.

 

Come ha comunicato lo scorso dicembre il Council of Fashion Designer of America, la New York Fashion Week Men's si svolgerà dal 5 al 7 febbraio, a ridosso dell'analoga rassegna al femminile, on schedule dall'8 al 14 dello stesso mese: in totale dieci giorni di sfilate e presentazioni.

 

«Creeremo un evento della durata di dieci giorni - aveva annunciato in quell'occasione Mark Beckham, vicepresidente marketing del Cfda - senza separare i calendari e con show suddivisi tra uomo, donna e co-ed».

 

Ma se tra i partecipanti certi del côté maschile figuravano Raf Simons (unico marchio altisonante finora), Hugo Boss, Joseph Abboud, Perry Ellis, Todd Snyder e Ovadia & Sons, in sospeso era rimasto «un altro grande nome» in arrivo per alzare la caratura degli show.

 

A distanza di circa un mese l'arcano è risolto: Tom Ford è pronto a scendere in campo nell'arena newyorchese, per la prima volta con il solo menswear (la scorsa stagione aveva presentato a Milano), occupando lo slot delle 20 del 6 febbraio.

 

Lo stilista texano sfilerà a Park Avenue Armory, subito dopo lo show delle 19 di Joseph Abboud.

 

stats