sfilate

New York Fashion Week: in futuro potrebbe trasferirsi ad Hudson Yards

Grattacieli, parchi, spazi per arte e cultura, uffici, negozi, unità residenziali: ma Hudson Yards, il mega-progetto che sta cambiando i connotati della parte Ovest di Manhattan, ha tutte le carte in regola per aprire le porte anche alla moda.

 

Come riporta wwd.com, il presidente di Hudson Yards, Jay Cross, si è sbilanciato durante un incontro pubblico, dichiarando che "con ogni possibilità, le fashion week newyorkesi (attualmente ospitate all'interno del Lincoln Center e in precedenza a Bryant Park, ndr) si trasferiranno in quest'area: del resto, hanno bisogno di una sede permanente".

 

La location ideale sarebbe il Culture Shed, un centro polifunzionale situato sulla West 30th Street - tra la decima e l'undicesima Avenue -, sostenuto dai privati, ma soprattutto con Diane von Furstenberg (presidente del Cfda, la Camera della Moda statunitense) come battagliero membro del board.

 

Pare che per realizzare il Culture Shed (una struttura flessibile in acciaio e vetro, sviluppata su cinque piani, per un totale di poco meno di 20mila metri quadri) occorrano 300 milioni di dollari e che von Furstenberg sia in prima fila nella ricerca di investitori.

 

Da IMG, società proprietaria della Mercedes-Benz Fashion Week, non arrivano per ora commenti in merito al possibile trasloco, che comunque non potrebbe avvenire prima del 2017, quando è previsto il taglio del nastro del Culture Shed. Per il compimento dell'intero progetto Hudson Yards (nella foto il rendering, courtesy of Related Company) bisognerà aspettare ancora qualche anno: più o meno fino al 2024.

 

stats