direttore artistico il compasso d'oro matteo ragni

PdiPigna: un manifesto di otto valori e l'intesa con Pitti Immagine

PdiPigna è un nuovo marchio che attinge all'heritage delle Cartiere Paolo Pigna, in un momento in cui si ritrova il piacere di usare la matita o penna di quando eravamo scolari e di riscoprire una carta di alta qualità. Il target è alto: non tutte le cartolerie ma solo alcune, le più selezionate, e più in generale insegne luxury.

In quest'ottica l'azienda fondata nel 1839, leader in Italia nel settore stationery per la scuola e il business con il 41% quota di mercato nei quaderni, ha lanciato questo brand di taccuini, agende e matite ergonomiche avvalendosi della direzione artistica di Matteo Ragni, uno dei più importanti product designer contemporanei, vincitore di due premi Compasso d’Oro, coadiuvato da Alessandro Boscarino, graphic designer e autore del nuovo logo.

«Siamo convinti - spiega Massimo Fagioli, ceo e presidente di Cartiere Paolo Pigna - che proprio in questo periodo ci sia bisogno di stimoli e progetti ambiziosi, che esaltino il made in Italy in Italia e nel mondo».

Fagioli sottolinea che PdiPigna è anche un manifesto con otto principi valoriali, «tra cui l’amore per la bellezza dei dettagli e la necessità di trovare un proprio digital detox», interpretati da altrettanti ambassador. Per citare alcuni nomi, l'architetto Cino Zucchi, la pubblicitaria e saggista Annamaria Testa e l'attrice Anna Foglietta.

L'affinità elettiva con il mondo della moda si esprime nella collaborazione con Pitti Immagine, per il quale PdiPigna ha realizzato in esclusiva i notebook con il tema editoriale di questa stagione, Pitti Square, sempre sotto la direzione artistica di Matteo Ragni.

Si tratta di taccuini realizzati in carta riciclata, ottenuta da fibre di cotone organico ecocompatibile e certificata Fsc, ispirati alla piazza come luogo d'incontro sia fisico che digitale.

«Questa intesa - commenta Andrea Carnevale, chief marketing officer di Cartiere Paolo Pigna - è in linea con lo spirito di PdiPigna: esplorare i territori delle eccellenze italiane e del fatto bene, per condividere bellezza. Ora più che mai abbiamo bisogno di esperienze tattili e sensoriali, che ci facciano stare bene. La special edition di notebook per Pitti Immagine abbraccia questa visione».

A cura della redazione
stats