strategie

N°21: la collezione Transitional fa crescere del 15% il fatturato

L'idea dello stilista Alessandro Dell'Acqua di lanciare, sei mesi fa, N°21 Transitional, una collezione destinata ad arrivare nei negozi ancor prima della pre-collezione e delle resort, è stata un successo commerciale: ha fatto crescere del 15% le vendite di ready-to-wear, shoe e bag del marchio, passate da 45 milioni a quasi 52 milioni di euro. Abbastanza da meritarsi un atto secondo.

 

Il progetto prevede due consegne annuali, a maggio e novembre, e una distribuzione che privilegia i grandi department store internazionali, oltre ai flagship store N°21 e all'online.

 

«La prima collezione N°21 Transitional - ha raccontato Roberto Ortello, ceo di N°21 - è nata la scorsa stagione per sconvolgere i tempi classici della produzione e della distribuzione. La collezione ha rappresentato un successo commerciale, soprattutto in Asia, Stati Uniti e Italia, e sui canali online e retail a insegna N°21, favorendo una crescita del 15% del fatturato».

 

 

Dei 21 look previsti della collezione fanno parte abiti in cady stampati a fiori, capispalla reversibili, bomber over e gonne in pelle con stampa in pitone, abiti in chiffon e camicie a quadretti, shopping bag maxi o in formato A4, bustine con la scritta “The Milanesa” e sandali con suola cargo, insieme alle pump in tulle rivestito di Pvc.

 

« N°21 Transitional Act II - conclude Ortello - conferma la volontà di anticipare le scadenze delle pre-collezioni. Con le sue due consegne annuali, maggio e novembre, si propone di rinfrescare le collezioni dei retail diretti e dei franchisee e di offrire una nuova opportunità di mercato per la rete wholesale, con l’obiettivo ambizioso di ampliare del 25% il turnover».

 

stats