Super ospite a Firenze

Clare Waight Keller a Pitti Uomo con Givenchy

Super ospite in arrivo alla prossima edizione di Pitti Uomo, in calendario dall'11 al 14 giugno prossimi: sarà Givenchy lo special guest alla kermesse, con la collezione maschile della label  in pedana il 12 giugno in versione stand alone, nell'interpretazione della direttrice artistica Clare Waight Keller.

 

Uno step importante per la casa di moda francese, che punta a tornare nel calendario della fashion week maschile parigina a partire dal prossimo gennaio.

 

«Siamo una casa di moda francese e le nostre radici sono a Parigi - ha sottolineato la direttrice artistica della label - ma calcare per la prima volta la passerella maschile a Pitti è un'ottima chance. Da molto tempo avevo in mente di fare qualcosa a Firenze ed è stato bellissimo ricevere l'invito. Questa è una città molto importante e creativa, l'ideale per partire con una prima sfilata», ha dichiarato Waight Keller.

 

L'annuncio della presenza di Givenchy a Pitti Uomo arriva sulla scia degli ottimi risultati della presentazione della collezione maschile a Parigi lo scorso gennaio, che ha segnato anche lo stop agli show co-ed mandati in pedana da Waight Keller dal momento del suo arrivo nelle fila della maison, dal 2017.

 

«Per noi Pitti è l'occasione di confrontarci con una collezione molto più vasta e quindi una chance importantissima per esprimere quello che voglio fare e comunicare una visione più ampia del côté maschile della griffe».

 

Il menswear, infatti, ha un ruolo importantissimo per Givenchy, di cui rappresenta una metà del business, come ha sottolineato in un'intervista a wwd.com Philippe Fortunato, ceo della label: «Entrambi i settori hanno un valore enorme per noi, dal punto di vista creativo e dei risultati».

 

Per il gruppo Lvmh, cui fa capo la griffe, questo è in generale il momento di spingere l'acceleratore sul menswear, come dimostrano il lancio della categoria da Celine e la nomina di nuovi designer (Virgil Abloh, Kim Jones e Kris Van Assche) al timone di Louis Vuitton, Dior e Berluti nell'arco dell'ultimo anno.


Nella foto, una proposta della collezione maschile di Givenchy per il prossimo autunno-inverno.

c.me.
stats