tra citazioni e futuro

Saint Laurent: l'uomo Spring-Summer 2019 sfila tra le mille luci di New York

Courtesy of Saint Laurent

Una New York notturna e più scintillante che mai ha fatto da sfondo ieri (6 giugno) al fashion show maschile di Yves Saint Laurent, il primo completamente dedicato all'uomo - tranne qualche uscita femminile - dell'era Vaccarello: su una passerella in marmo all black, al Liberty Park nel New Jersey, hanno sfilato modelli che riportano alla ribalta echi anni Settanta, pensando a quando Monsieur Saint Laurent volò nella Big Apple per lanciare il profumo Opium.

NEW YORK MEN SS 2019: YVES SAINT LAURENT


Come ricorda vogue.co.uk, se allora era stata scelta una scenografia lussureggiante con migliaia di orchidee e un Buddha gigante, oggi Anthony Vaccarello punta su un'ambientazione completamente diversa, ma che riporta alla mente l'energia di quel periodo.

E mentre nel 1978 il fondatore della griffe, di cui ricorre il decennale della scomparsa, si faceva immortalare con Diana Vreeland e Truman Capote, a 40 anni di distanza nel parterre spiccavano Lauryn Hill con un trucco blu elettrico, Selah Marley che non passava inosservata in rosa, rosso e azzurro, Charlotte Gainsbourg sorridente ma con gli occhi celati da grandi occhiali neri, Julianne Moore e l'inossidabile Kate Moss con minigonna e profonda scollatura. In passerella, tra gli altri, Lennon Gallagher, nuovo volto del menswear di YSL.

Tanto nero, nel guardaroba della primavera-estate 2019, mescolato all'oro e talvolta all'argento, quest'ultimo spruzzato sulla pelle dei modelli e valorizzato da sciarpe e infiniti giri di collane.

Giacche tuxedo, tocchi di rosso intenso e silhouette smilze, con gli immancabili pantaloni skinny, ormai un feticcio. E, a sorpresa, incursioni nel cowboy style.

«Ho voluto rappresentare l'idea di New York e delle sue icone degli anni Settanta» ha detto Vaccarello a margine dello show, che ha visto on stage anche qualche outfit femminile, con Kaia Gerber in pole position.
 

a.b.
stats