TRUMPIANO DI FERRO

Kanye West e la collezione pro-Blexit

In Europa si parla tanto di Brexit, ma dall'altra parte dell'oceano un termine sempre più in voga è Blexit, ossia un movimento che promuove l'uscita delle persone di colore dal Partito Democratico e che trova in Kanye West, trumpiano di ferro, un attivo sostenitore.

L'ultima trovata del rapper e stilista 41enne, la cui recente visita alla Casa Bianca ha scatenato il web, è la collaborazione con l'esponente del Partito Conservatore, Candace Owens, sfociata in una gamma di T-shirt e cappellini con la scritta We Free e il logo Blexit, in cui una figura umana con le braccia alzate evoca la lettera X.

Proposte vendute nell'e-commerce del movimento anti-democratico a prezzi popolari, che essendo associate al nome di Kanye West dovrebbero avere un'impennata di vendite.

In realtà, in tutta questa vicenda il cantante-designer è rimasto un po' defilato: è stata Candace Owens a sbandierare il suo contributo - minimizzando in un secondo momento - ma sul portale della Blexit il nome di Kanye West non c'è, anche se rispunta in diversi multimarca online che commercializzano questi capi e accessori (nella foto, un'immagine dall'account di West, scattata in occasione del suo incontro con Trump).

 

a.b.
stats