A Milano molti brand in bilico tra reale e virtuale

A settembre Burberry, Fendi e Dior guidano il fronte delle sfilate fisiche. Per gli Usa è ancora presto

Il fashion month di settembre si preannuncia ibrido. La New York Fashion Week inizierà l'11 settembre e terminerà il 16, con poche sfilate fisiche in programma, almeno per quanto riguarda i big brand.

Più probabile un ritorno alla tradizione con sfilate in presenza a Milano (22-28 settembre) e Parigi (28 settembre-6 ottobre), mentre l'appuntamento di Londra vedrà coinvolto soprattutto il mondo digital.

Alcuni brand, tra cui Fendi, Dior e Burberry, hanno annunciato le proprie sfilate, mentre è ancora incerta la presenza di altre maison: molte decideranno all'ultimo minuto, ma l'opzione «sfilata per un numero ristretto di ospiti, ma trasmessa in diretta streaming» sembra essere quella a cui lavorare, specie tra i grandi spinti dagli esperimenti andati a buon fine di Dolce&Gabbana, Etro e Jaquemus degli scorsi giorni.

E dall'altra parte del mondo le fashion week di Shanghai, Tokyo, Seoul e Pechino, tutte programmato in autunno, hanno confermato che, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, torneranno a sfilare fisicamente.

Ecco la situazione aggiornata:

PARIGI
La Paris Fashion Week è in programma dal 28 settembre al 6 ottobre: la Chambre Syndicale de la Mode ha annunciato che le sfilate saranno dal vivo e supportate su una piattaforma digitale.

Dior - che domani farà sfilare (a porte chiuse) la collezione Cruise a Lecce - ha assicurato che a settembre sarà a Parigi. Stesso discorso per Givenchy, che ha annunciato la presenta nella capitale francese con il nuovo direttore creativo in carica Matthew Williams.

Alcuni marchi indipendenti hanno già confermato la loro presenza fisica nella capitale francese: tra questi, Gabriela Hearst (in arrivo da New York) con un format che mixa reale e virtuale, e Christelle Kocher, che sta preparando una sfilata per il suo marchio Koché.

Chi invece non sarà sulla Senna è Saint Laurent, che è stato il primo a comunicare l'uscita dal calendario sfilate 2020, seguito da Off-White, brand della galassia New Guards Group, che esce dal calendario parigino per presentare la collezione primavera-estate direttamente negli store a febbraio.

 

MILANO
Giorgio Armani per ora ha fatto sapere che presenterà insieme a settembre le collezioni uomo e donna sia per quanto riguarda Giorgio Armani ed Emporio Armani, ma ancora non è chiaro con quali modalità. Secondo quanto riferito dalla maison, un annuncio ufficiale arriverà al rientro dalla pausa estiva. Armani Privé invece slitta a gennaio 2021

Come dichiarato da Patrizio Bertelli, Prada sarà in calendario a settembre ma il format con cui verrà presentata la collezione è ancora un mistero. L'occasione meriterà comunque il massimo della copertura mediatica, visto che segnerà il debutto della collaborazione tra Raf Simons e Miuccia Prada.

Fendi, che in un primo momento aveva scelto di sfilare a Roma davanti a pochi addetti ai lavori, ha cambiato idea e il 23 settembre sarà a Milano con un live show.

Per contro, Missoni ha fatto una scelta diversa: a settembre niente passerella, ma solo appuntamenti in showroom per stampa e buyer, anche se è in cantiere un progetto focalizzato sul consumatore finale, con al centro la collezione invernale 2020/2021.

Gucci, salvo ripensamenti, non dovrebbe comparire in calendario dopo l'annuncio di volersi sottrarre dal meccanismo prestabilito della fashion week. 

Etro e Dolce&Gabbana non hanno ancora sciolto le riserve, ma la loro presenza fisica in calendario è data praticamente per scontata, dopo il successo degli eventi realizzati - in sicurezza - alla Milano Digital Fashion Week.

 

NEW YORK
La situazione nella Grande Mela è molto diversa, a causa del perdurare dell'emergenza. Gli show, originariamente in programma dall'11 al 16 settembre, saranno ridotti in soli tre giorni. Ovvero dal 14 al 16 settembre 2020 ma Ralph Lauren, Tommy Hilfiger Tory Burch stanno lavorando a format digitali, mentre Michael Kors e Marc Jacobs escono dal calendario della NYFW.

 

LONDRA
Per ora solo Burberry ha confermato che sfilerà il 17 settembre, subito prima della London Fashion Week schedulata dal 18 al 22 settembre. Si tratterà, secondo quanto dichiarato da Riccardo Tisci, di uno show all'aperto, a metà tra reale e digitale.

an.bi.
stats