un progetto site-specific e una sfilata

Napoli Eden e Lux!: con Annalaura di Luggo l'alluminio diventa arte

L'alluminio riciclato si fa abito-scultura nelle mani di Annalaura di Luggo, artista che nei giorni scorsi è stata protagonista di Lux!, una sfilata-performance sui generis, che si è svolta nel salone nobile di Palazzo Nunziante di via Morelli, sede della Fideuram Private Bank, con le musiche di Eugenio Bennato come colonna sonora.

Un evento che si è riallacciato al progetto site-specific Napoli Eden, articolato in quattro installazioni realizzate da Annalaura di Luggo - Triunphus, Pyramid, Geminus e Harmonia - in altrettanti luoghi cittadini, di cui due sono diventate permanenti, anche grazie a una raccolta di oltre 1.500 firme per evitare che fossero smontate.

Allo show di Palazzo Nunziante - dove oltre ai vestiti è stata presentata una cravatta artistica creata in onore di E. Marinella Napoli - ha dato un apporto fondamentale Graziella Pera che, insieme agli studenti del corso in Fashion Design dell'Accademia di Belle Arti di Roma di cui è docente, ha attinto alla propria esperienza di famosa costumista per affiancare Annalaura nella messa a punto di modelli di forte impatto scenico.

Filo conduttore il concetto di "barocco contemporaneo" che si lega a quello, più che mai attuale, di riciclo: un tema affrontato anche nell'esibizione della Compagnia Dna del Claudia Sales LabArt Dance, a chiusura di spettacolo.

Come ha ribadito Annalaura di Luggo, Napoli Eden e Lux! sono la dimostrazione del fatto che un materiale di scarto, quale è l'alluminio, può trasformarsi in arte e in un "regalo" alla città di Napoli.

I modelli presentati nel capoluogo campano saranno tra protagonisti il 27 gennaio durante Alta Moda Roma, all'interno della sede dell'Accademia di Belle Arti, mentre per quanto riguarda Napoli Eden, che si è conclusa il 18 gennaio, è in fase di preparazione un film di Bruno Colella con la regia di Blasco Giurato, distribuito da TaTaTu.

Annalaura di Luggo non esclude, prima o poi, di dare vita a un Roma Eden oppure a un Milano Eden.

A rendere possibile l'iniziativa sono stati anche il curatore Francesco Gallo Mazzeo con il supporto del Consorzio Imballaggi Alluminio di Milano e il patrocinio del Comune di Napoli, mentre Lux! si è avvalso della collaborazione di Luca de Magistris-Fideuram Private Bank.

A cura della redazione
stats