UNA NUOVA IMMAGINE

Lanvin: Bruno Sialelli svela la prima campagna by Glen Lunchford

Dopo aver debuttato in passerella come nuovo direttore creativo di Lanvin lo scorso febbraio, Bruno Sialelli compie un altro step nella ridefinizione dell'immagine del brand nell'orbita di Fosun e chiama Glen Lunchford per scattare la nuova campagna pubblicitaria per l'autunno-inverno 2019, la prima sotto la sua egida.

Battezzato Interference, l'adv traduce l'esprit della collezione Mystic Pilgrims, decontestualizzata dalle sale medievali del Musée de Cluny, dove ha sfilato, e riproposta in un etereo scenario “altro”, senza tempo.

Sotto la direzione artistica di Petronio Associates, il logo Lanvin è sovrapposto allo scatto e diventa a sua volta un motivo grafico centrale in giallo pallido e in carattere vermiglio.

Attraverso un gioco di armoniche contrapposizioni, la serie di immagini - in cui si apre un nuovo dialogo tra la donna e l'uomo Lanvin - approfondisce le interpretazioni di Sialelli dell’universo della maison, in virtù dell’ispirazione di Luchford alla pittura e alla fotografia, in un percorso di riferimenti che spazia dalla Narrative Figuration degli anni Sessanta alla ritrattistica rinascimentale.

Non mancano momenti spontanei e romantici, anche grazie ai modelli Kat Carter, Freek Mol, Dotain Yashitela, Jeranimo Van Russel e Sara Grace Wallerstedt, che incarnano un nuovo ideale di personaggi Lanvin, in linea con la tavolozza preraffaellita di colori, esaltata dagli elementi di arredamento moderno, come i cuscini in velluto e le accoglienti alcove gialle.

Bruno Sialelli è stato nominato direttore creativo di Lanvin all'inizio di quest'anno. Prima di approdare alla griffe di Fosun, lo stilista è stato al timone creativo del menswear di Loewe, sotto la direzione di JW Anderson. Precedentemente, dopo gli studi allo Studio Berçot di Parigi, ha prestato la sua creatività da Balenciaga, Acne Studio e Paco Rabanne.

a.t.
stats