uomo a parigi

Paris Fashion Week: prêt o street? C'è posto per entrambi

Esce Givenchy, entra Alexander McQueen. Niente show per Saint Laurent, che presenta le collezioni uomo e donna insieme a ottobre. Queste alcune delle novità della Paris Fashion Week al maschile, in programma dal 21 al 25 giugno con qualche incursione nello streetwear.

 

Il calcio d'inizio lo danno domani, 21 giugno, nomi come Facetasm, Cédric Charlier e Balenciaga: il direttore creativo di questo marchio, Demna Gvasalia, ha deciso di eliminare i fashion show della sua linea, «perché si tratta di eventi troppo ripetitivi, occorre trovare formule più attuali», ma ovviamente per il marchio di casa Kering non può dettare legge.

 

Eccolo dunque sfilare con Balenciaga uomo, in una giornata che vede schierati tra gli altri Walter Van Beirendock e Valentino.

 

Da tenere d'occhio anche Oamc, il brand disegnato da Luke Meier, che insieme alla moglie Lucie ha preso le redini stilistiche di Jil Sander.

 

In scena il 22 giugno Ami-Alexandre Matthiussi, Rick Owens, Louis Vuitton, Yohji Yamamoto e Dries Van Noten, mentre il 23 è la volta di Junia Watanabe, Comme des Garçons Homme Plus e Berluti, con la seconda prova di Haider Ackermann.

 

Sempre il 23, ma fuori calendario, arriva dall'America A$ap Bari, 25enne di Harlem artefice della linea street Vlone, forse un segnale di apertura della settimana della moda verso realtà che vanno oltre il prêt-à-porter nel senso stretto del termine.

 

Del resto, il 25 giugno è per la prima volta on schedule Enfants Riches Déprimés: fondato nel 2012 dal giovanissimo (poco più che ventenne) Henry Alexander Levy, ha conquistato con il suo stile punk couture celebrity come Jared Leto e Miley Cyrus.

 

Il 24 schiera, per citare alcuni nomi, Dior Homme, Balmain, Henrik Vibskov ed Hermès. Finale il 25 giugno con Lanvin, Paul Smith, Kenzo e Alexander McQueen, che lascia Londra per la Ville Lumière, oltre al già citato Enfants Riches Déprimés.

 

Givenchy, come si diceva, salta il turno, per gestire al meglio il passaggio di testimone tra Riccardo Tisci e Clare Waight Keller. E per Saint Laurent bisognerà aspettare l'autunno (nella foto, Balenciaga per l'inverno 2017/2018).

 

stats